Storia

Il circuito «Grobnik» è stato costruito nel 1978 per la gara modiale di motociclismo «Gran premio della Jugoslavia», perchè non era più possibile farla sul circuito Preluk, divantato troppo pericoloso per i piloti di motocicli sempre più potenti. Il circuito, che all’inizio fu fatto solamente per una grande gara all’anno, venne costruito molto in fretta, però secondo tutti gli standard di quel tempo.

Ogni anno vengono gli ispettori dei circuiti dell’ UEM, FIM e FIA, che ispezionano il circuito e decidono se è adatto a ricevere la licenza per lo svolgimento di gare di rango più alto, e per adesso la licenza è per le gare di motociclismo di rango europeo e per le automobili GT, formula 3000 e prototipi. Come abbiamo già detto il circuito è stato costruito  per una gara all’anno, però adesso è in funzione per circa 270 giorni  all’anno. Eccetto le gare sul circuito si fanno pure prove libere, presentazioni e test di gomme, motociclette, automobili, camion, gare di ciclismo, roller, ski-roller e molte altre attività.

Il circuito è diretto dall’AMD «KVARNER» che conta nove persone impiegate a tempo pieno, un’equipe medica, commissari sportivi e altri operai sotto contratto. Il numero di commissari sportivi impiegato in gara è dai 100 ai 150, con tutto l’equipaggiamento occorrente per la segnalazione, contatto radio, estintori, ecc.

L’ultima gara del campionato mondiale che si è tenuta sul circuito «Grobnik» è stata nel 1990, mentre quella del campionato europeo è stata nel 1991. A causa della situazione di guerra in Croatia, dopo quegli anni le associazioni mondiali non volevano assegnarci l’organizzazione di gare più importanti, perciò con l’associazione Alpe-Adria (Italia, Austria, Ungheria, Slovacchia, Slovenia, Svizzera e Croatia) siamo stati gli iniziatori delle gare per l’Alpe Adria Cup che ogni anno radunava alcune centinaia di piloti, e a Grobnik si tenevano dalle due alle tre gare all’anno.

Nel 1997, a settembre, la gara per il campionato europeo ritorna a Grobnik nell’oranizzazione degli spagnoli R.P.M. L’AMD «KVARNER» ha avuto solamente l’esecuzione della parte tecnica della gara. Si fecero le gare per le classi 125GP e 250GP, la gara per il campionato europeo del sidecar e Euro junior cup per piloti sotto i 21 anni. Nella classe 125GP si tennero le qualifiche siccome i piloti iscritti erano 46 e il numero che poteva far parte della gara era 35. In totale c’erano 95 piloti.

Dal 1998 l’AMD «KVARNER» conduce indipendentemente tutta l’organizzazione delle gare, in cooperazione con i commissari sportivi di altri club del litorale. La gara del campionato europeo da settembre è stata spostata a giugno, e in questo modo diventa un attrazione turistica del Quarnero e dell’Istria.

Nel 1998 c’erano in totale 102 piloti in tre classi (125, 250, 600) e sidecar; nel 1999 c’erano 76 piloti  in tre classi; nel 2000 c’erano 95 piloti in tre classi; e nel 2001 c’erano 95 piloti sempre nelle classi 125GP, 250GP e supersport.

 

 

Storia
Storia
Click for Rijeka, Croatia Forecast
Calendario 2012
PIRELLI
BMW
FIM
FIA